Capelli frisé
Hairstyling | Acconciature anni 80

Capelli frisé: il ritorno dell’effetto a zig-zag

Grandi protagonisti degli anni ’80 e degli anni ’90, i capelli frisé sono tornati ancora di moda e spuntano nuovamente tra le passerelle degli stilisti più famosi. Leggi il nostro articolo per scoprire le nuove declinazioni di questo stile dallo spirito retro e ribelle.

Padroni indiscussi dello stile eccentrico e colorato tipico degli anni ’80 e cugini del tanto amato stile dei capelli cotonati, i capelli frisé hanno fatto scalpore anche durante gli anni ´90, dopodiché sono spariti dalle passerelle e dalle riviste di moda quasi senza lasciare traccia del loro effetto voluminoso e a zig-zag. Tuttavia oggi sono stati riscoperti e rivalutati: scopri lo stile dei capelli frisé leggendo il nostro articolo.
 

Capelli frisé: a tutto volume

© Getty Images

Il frisé è un particolare tipo di hairstyling caratterizzato da acconciature estremamente voluminose che non temono l’effetto crespo. I capelli frisé consistono di tante piccole micro-onde che vengono realizzate su una porzione della chioma o su tutta la testa, generalmente tramite l’utilizzo di una piastra frisé.


La leggenda vuole che la prima acconciatura frisé sia stata realizzata nel 1974, per mano di Geri Cusenza, il parrucchiere di fiducia di Barbra Streisand: pare, di fatto, che i capelli frisé siano stati inventati appositamente per la famosissima cantante americana. Dopo che Barbra Streisand sfoggiò in pubblico la sua strepitosa pettinatura frisé, le ragazze di tutto il mondo se ne innamorarono e iniziarono ad acconciare i capelli allo stesso modo, creando un vero e proprio boom esploso agli inizi degli anni ’80 e destinato ad essere replicato su milioni di teste per tanti anni ancora. Oggi questo stile è tornato! Inoltre non è troppo difficile da realizzare e sta bene a tutte.
 

Come realizzare i capelli frisé

Come realizzare i capelli frisé

Realizzare un’acconciatura frisé di ispirazione anni ’80-’90 non è assolutamente complicato. Di fatto, i capelli frisé non sono difficili da gestire poiché rappresentano una delle poche tecniche di styling che non disdegnano affatto l’effetto crespo e che non si rovinano eccessivamente durante i giorni di pioggia o se entrano in contatto con un’aria particolarmente intrisa di umidità.

 

Inoltre, i capelli frisé sono davvero versatili: puoi decidere di stravolgere tutta la chioma e realizzare il famoso effetto zig-zag su tutta la testa, oppure scegliere di acconciare solo qualche ciocca per dare alla tua pettinatura un tocco di originalità. Ad esempio, se ti piace portare delle ciocche tinte con colorazioni sgargianti, con colpi di sole grigi o colorati, perché non provare a realizzare un frisé soltanto per evidenziare ancora di più la stravaganza delle tue mechès?


Se, invece, sei invitata a partecipare a un festeggiamento importante e non vuoi passare inosservata, perché non realizzare una coda di cavallo con frisé parziale? Con i capelli frisé puoi dare sfogo alla tua fantasia senza alcun limite!

 

Per realizzare un’acconciatura frisé perfetta, munisciti di un ferro per capelli apposito: la piastra frisé. Questo strumento è caratterizzato da delle lamelle di metallo intagliate a forma di piccole onde, in modo da imprimere sui tuoi capelli la forma a zig-zag, senza difficoltà. Tuttavia, se preferisci evitare uno styling aggressivo e se hai a disposizione un po’ più di tempo, potrai realizzare i tuoi capelli frisè senza piastra. In questo caso basterà realizzare delle minuscole treccine sulla porzione di capelli che desideri arricciare, inumidirle con dell’acqua e lasciarle in posa per tutta la notte. Quando il mattino seguente scioglierai le treccine, vedrai sui tuoi capelli un meraviglioso effetto micro-ondulato. Ricorda di spruzzare abbondante lacca Palette Tenuta Forte per assicurare maggiore tenuta e resistenza alla tua chioma esplosiva.