Donna con ricci afro
Hairstyling | Ricci

I capelli afro: la rivoluzione dello stile

La diffusione del cosiddetto stile afro è un evento abbastanza recente: risale infatti alla fine degli anni '50, quando negli Stati Uniti alcune cantanti jazz afroamericane smisero di stirarsi i capelli, come richiedevano le convenzioni sociali, e cominciarono a portare i riccioli naturali delle loro chiome scure. Furono seguite presto da moltissimi giovani vicini al Movimento per i diritti civili e tra gli anni '60 e '70 lo stile di capelli afro raggiunse la popolarità di cui ancora oggi gode sia tra le donne che tra gli uomini.

I capelli ricci sono classificati in base alla forma: un ricciolo può essere considerato afro se ha la cosiddetta forma a Z. Per questo motivo, i capelli afro non sono semplici da trattare: la bellezza della loro forma si accompagna infatti alla loro natura ribelle e questo richiede una certa abilità nello styling. In questo articolo ti parleremo delle acconciature più comuni e ti daremo qualche prezioso consiglio per la cura dei capelli afro.

Lo styling dei capelli afro

Rihanna sorridente con lunghi ricci
© Getty Images

La popstar Rihanna con una folta chioma riccia: lo stile afro è da sempre protagonista anche della scena musicale.

Quando si parla di tagli di capelli afro, l'acconciatura che viene subito in mente è quella diventata simbolo della disco anni '70, gonfia e rotonda sopra la testa. Diciamo che qualsiasi taglio che punti sul volume è azzeccato: dalle folte chiome che cadono ai lati della testa, magari alleggerite e illuminate da colpi di sole o balayage, alle pettinature sviluppate in un raccolto verticale. Ma queste non sono le uniche opzioni disponibili: i capelli afro si adattano infatti al gioco delle forme e dei contrasti lungo-corto. Data la compattezza delle ciocche, sono perfetti per tagli con creste o mohawk squadrati e rasature ai lati e sulla nuca. Anche i tagli cortissimi funzionano molto bene con questo tipo di capelli, perché i riccioli corti sono belli di per sé, senza bisogno di particolari interventi di styling. Una classica acconciatura afro è quella con le treccine, che ti permettono di sperimentare: puoi intrecciare l'intera chioma o soltanto una sua parte, creando un mix fantasioso con le ciocche sciolte.

Tagli afro da uomo

Modello con ricci afro e undercut

Undercato con ricci afro: lo stile afro maschile si sviluppa in geometrie e contrasti netti e lascia molto spazio alla fantasia degli hair stylist.

La nascita del cosiddetto stile afro negli Stati Uniti, abbiamo detto, è opera femminile: ma lo styling dei capelli afro è anche una questione da uomini, e non da poco. Dai tagli cortissimi o corti, passando per i tagli undercut fino ai capelli lunghi con dreadlock o trecce, i capelli afro danno soddisfazione anche nel campo delle acconciature maschili. Grazie alla consistenza dei ricci strettissimi è possibile ottenere tante forme diverse e giocare sui contrasti. Chi non si ricorda anche in Italia la pettinatura di Will Smith all'epoca di Willy il principe di Bel-Air, vera icona degli anni '90? Il doppio taglio rasato sotto, ma alto, fitto e spugnoso sopra la testa è diventato un hair style che merita il titolo di classico. E lo stesso dicasi per le barbe: con una lunga barba folta e scura, come quella del cestista americano James Harden (appunto soprannominato The Beard), diventa difficile passare inosservati.

La cura dei capelli afro

Tutti i tipi di capelli afro necessitano di una cura molto attenta, perché tendono naturalmente a incresparsi e aggrovigliarsi. Adottando le giuste misure, tuttavia, è possibile conferire alla chioma un ottimo grado di idratazione ed elasticità.

 

  • Shampoo: scegli uno shampoo per capelli ricci e non lavarli troppo spesso, perché rischieresti di disidratarli, e utilizza sempre acqua calda. Ricorda inoltre che la quantità di shampoo utilizzata non deve mai essere eccessiva. Attenzione anche al massaggio: trattare il cuoio capelluto va bene, ma lavorare sulle ciocche rischia di aggrovigliarle.
  • Balsamo: quello giusto è il balsamo districante, molto cremoso e dall'effetto ammorbidente. Non lesinare sulla quantità e ricopri completamente la chioma. Utilizza quindi un apposito pettine per capelli afro al fine di separare bene le ciocche.
  • Asciugatura: la prima regola è fare in modo che l'asciugacapelli non entri mai in contatto con la chioma e che la temperatura non sia troppo elevata. Dopo un primo passaggio, la soluzione ideale sarebbe lasciarli asciugare naturalmente.

Consiglio: per valorizzare al massimo il tuo taglio afro, avvolgi la chioma in un asciugamano tiepido prima e dopo il passaggio con l'asciugacapelli. Inoltre considera sempre l'utilizzo di prodotti per la cura e lo styling: olii idratanti per elasticizzarli, mousse e spray per modellarli e ravvivarli.