Modella con capelli rossi e abito nero
Cura Capelli | Prendersi cura dei capelli tinti

La cura dei capelli rossi tinti

Un normale programma di mantenimento è sufficiente solo per una tinta leggera con qualche riflesso rossastro. Se invece la tua tinta rossa assomiglia a quella molto più carica dell’attrice Evan Rachel Wood, sarà necessario dedicare ai tuoi capelli le giuste cure e attenzioni e proteggerli costantemente.

Evan Rachel Wood capelli rossi
© Getty

Il capello rosso nella sua veste migliore: l’attrice Evan Rachel Wood.

Unisciti a noi in questo breve viaggio alla scoperta dei pigmenti alla base del colore. In sintesi, il colore del capello è formato dall’unione di due gruppi di pigmenti, l’eumelanina e la feomelanina. In una lieve tinta dai riflessi rossastri la feomelanina è presente in quantità molto modesta, al contrario per ottenere un bel rosso fiammante la quantità dev’essere senz’altro molto più elevata.

 

Dopo avere tinto i capelli il colore rosso risulterà molto sensibile e ad ogni lavaggio si affievolirà inesorabilmente. Le persone rosse naturali conoscono bene gli effetti della luce che progressivamente schiarisce e sbiadisce il colore, e questo è causato dal fatto che la feomelanina si degrada molto più velocemente in presenza di raggi UV. Un blando programma per la cura dei capelli non è sufficiente a preservare questo colore, sono necessarie cure specifiche e costanti per mantenere il colore vivo e lucente.

Sette suggerimenti per prendersi cura dei capelli rossi tinti

  • Consiglio 1:

    I pigmenti rossi sono fotosensibili. Questo è vero in particolar modo per i pigmenti delle tinte artificiali. Maggiore è la quantità di pigmenti nei capelli, maggiore è la loro sensibilità nei confronti dei raggi UV. Detto ciò, sarebbe opportuno non esporre i capelli alla luce diretta del sole nelle ore di punta, ma proteggerli utilizzando prodotti specifici o perlomeno indossando un cappello.

  • Consiglio 2:

    Dopo aver tinto i capelli di rosso, è consigliabile evitare i bagni in piscina per almeno due settimane in quanto il cloro contenuto nell’acqua è molto piu aggressivo sul colore rosso di quanto lo sia l’acqua comune.

  • Consiglio 3:

    Per i capelli biondi, bruni e castani c’è una varietà enormi di prodotti per la cura dei capelli. Al contrario le persone dai capelli rossi devono accontentarsi di prodotti generici per capelli colorati, ma senza dubbio conviene utilizzarli comunque. Generalmente tali prodotti per capelli tinti contengono una grande quantità di agenti protettivi e nutrienti come gli antiossidanti.

  • Consiglio 4:

    L’hennè è un prodotto naturale per i capelli rossi. Ognuno ha il suo personale parere circa il suo utilizzo per il mantenimento della tinta rossa. In farmacia è possibile trovare numerosi prodotti per capelli a base di Hennè, e i gli estratti naturali ivi contenuti possono produrre benefici come aumentare la brillantezza del colore.

  • Consiglio 5:

    Non appena noti che il rosso sta sbiadendo, considera l’utilizzo di un prodotto ravvivante adatto alle tua gradazione. Grazie a ciò potrai mantenere la brillantezza del colore più a lungo.

  • Consiglio 6:

    Usa un trattamento settimanale specifico per mantenere attivi i pigmenti rossi e per preservare la luminosità della tinta. A differenza dei ricondizionanti comuni tali trattamenti penetrano più a fondo nella struttura del capello dalla radice sino alle punte. Come risultato i pigmenti rossi dureranno più a lungo.

  • Consiglio 7:

    I capelli rossi attirano molto l’attenzione per via del loro evidente contrasto con l’abbigliamento. Anche le doppie punte acquisiscono maggior visibilità, quindi raccomandiamo di spuntare leggermente i capelli almeno ogni due mesi.