Donna con capelli biondo cenere lunghi e lisci e giacca in jeans, su sfondo azzurro
Colorazione | Capelli biondi

Biondo cenere: tenue ma deciso


Per quanto sia stato accantonato dagli hairstylist per un po' di tempo, il biondo cenere negli ultimi anni è tornato a nuova gloria. Ora questo colore è considerato all’ultimo grido. Scopri se fa per te!

Uno sguardo al tuo guardaroba può suggerirti se questo colore risulti adatto anche a te. Preferisci un rosso lampone rispetto a un rosso arancia? Ti piacciono colori come grigio-tortora, bianco e blue-jeans perché meglio si abbinano alla tua personalità? Con questi presupposti il biondo cenere può certamente fare al caso tuo.

Come ottenere un biondo cenere espressivo e luminoso

Innanzitutto è meglio premettere che il biondo cenere non è un colore facile da ottenere, per cui si consiglia comunque di rivolgersi a un esperto. Detto questo, ecco qualche indicazione per facilitare la tua scelta:

 

  • Per ottenere un bel biondo cenere dovrai assicurarti di rimuovere durante la decolorazione tutti i pigmenti del tuo colore di capelli. La presenza di pigmenti rossi, ad esempio, può alterare il processo causando indesiderate chiazze giallognole. Se dopo la decolorazione noti ancora della pigmentazione rossa dovrai orientarti su prodotti a formulazione specifica che neutralizzano tale effetto giallognolo e producono un biondo sfumato.

 

  • I pigmenti rossi spesso non sono semplici da eliminare durante la decolorazione, quindi, se noti che i tuoi capelli presentano tali toni rossastri, lascia che sia il tuo parrucchiere a guidarti nella prima realizzazione di questo colore.

 

  • Se i tuoi capelli dovessero essere già biondi, il passo è relativamente breve. Anche se i capelli sono castano chiaro, magari con toni già freddi, basta schiarire. Più difficile è il caso per i capelli rossi, neri o castano scuro. Qui bisogna avere un po’ di pazienza ed è possibile che siano necessarie diverse sedute per poter ottenere il colore dei tuoi sogni.

Cura dei capelli biondo cenere

Schiarire i capelli è un processo particolarmente stressante per la tua chioma. Per questo, prima di fare un passo del genere, è meglio prestare particolare attenzione alla cura dei capelli in tutte le fasi del trattamento schiarente.

 

Infatti, sia prima che dopo il trattamento, dovresti curare i tuoi capelli con maschere, evitare styling troppo stressanti per i capelli, astenerti da altri trattamenti aggressivi quali la permanente e dalle temperature elevate. Anche per asciugare i capelli, si consiglia di tamponarli delicatamente e poi, se necessario, utilizzare l’asciugacapelli a temperatura fredda. Se è proprio indispensabile sottoporre i tuoi capelli a temperature elevate, utilizza la Protezione Calore.

 

Dopo aver schiarito i capelli, è meglio utilizzare prodotti specifici per i capelli tinti, oltre a maschere per evitare che i capelli, diventando troppo secchi, diano l’impressione di essere spenti e poco vitali o che il colore perda luminosità, sembrando sbiadito.