Donna dai capelli biondi mossi con punte colorate di diversi colori pastello
Colorazione | Trend

Dip dye: fun & flirty


Il dip dye è un trend molto amato: le punte di variegati colori continuano a spopolare e non sembra che la tendenza si sia ancora fermata. Non c’è colore troppo brillante o pastello troppo inusuale. Di fatto il dip dye è il passo seguente alle ciocche colorate. Se anche tu ami questo look, scopri di più!

Fino a poco tempo fa, avere radici più scure rispetto al resto della chioma era un assoluto no-go. Con il tempo ci siamo abituati a vedere personaggi popolari sorridere alle telecamere sfoggiando i propri capelli chiari dalle radici scure. Piano piano il gusto si è abituato fino a farlo diventare un trend. Il dip dye è una soluzione pratica, perché non ti costringe a colorare le radici continuamente, risparmiandoti tinte ogni due settimane. Inoltre, avere punte più chiare ti donerà quel look da ritorno dal mare, dove il sole ha schiarito le punte. Ti basta decolorare le punte dei tuoi capelli per ottenere un perfetto look da surfer! Puoi anche decidere invece di scurire le radici, ma ricorda che in questo modo dovrai intervenire frequentemente per ritoccare la ricrescita.

Dip dye per tutti i gusti

I fan dei dip dye non temono certo di sperimentare con i colori per capelli. Ci sono persone che decidono di colorare i propri capelli con tutte le sfumature di un determinato colore, ad esempio il rosa, il viola, il verde o molti altri. Oppure di mischiarli tutti insieme: se inizialmente la tendenza era quella di transizioni graduali, ora anche i cambi netti sono all’ordine del giorno, dipende solamente dai tuoi gusti: non essere timido, lascia spazio alla creatività! Del resto non si tratta più di creare effetti sfumati in sessioni di ore con colore e pennello. Sia che tu opti per le linee decise che per le transizioni graduali, ti basta colorare le punte dei tuoi capelli nello stile che preferisci. Non temere di passare da radici biondo platino a punte di colori pastello.

Ragazza castana con dip dye tendente al rosa
© Shutterstock / Vilenija

Se invece preferisci utilizzare questo stile in maniera meno drastica, puoi optare su tecniche che sono più vicine allo schiarimento naturale delle punte. Il rose brown costituisce un esempio perfetto. Partendo da un castano, in genere medio o scuro, puoi giungere a colori davvero inusuali come il rosa senza avere risultati eccentrici: il marrone e il rosa infatti sono colori molto simili, e la transizione, se fatta bene, appare praticamente naturale. Tieni conto che, riguardando il dip dye soltanto le punte (puoi scegliere tu quanto andare vicino alle radici) ed essendo la transizione non netta, hai il vantaggio di non dover intervenire con continui ritocchi. Inoltre, rispetto ad uno schiarimento verso il biondo, non corri il rischio del temuto effetto giallo.

 

In ogni caso, qualunque colore tu scelga, ricordati di donare ai tuoi capelli il giusto trattamento dopo la colorazione: ti consigliamo di alternare prodotti riparatori a prodotti specifici per mantenere intatta la vivacità del colore.

Scopri: Trend Tingere