Primo piano di donna con occhi azzurri, maglione a collo alto e faccia stupita
Cura Capelli | Prendersi cura dei capelli tinti

Tinta sbagliata: come rimediare

 

Stufa del solito colore, hai deciso di dare un tono più leggero del solito ai tuoi capelli o hai persino deciso di osare cambiando colorazione, ma il risultato non ti soddisfa? Non ti scoraggiare, può capitare. Anche se fatichi a crederlo, rimediare a una tinta di capelli sbagliata è possibile! Leggi i nostri consigli e scopri come innamorarti nuovamente della tua chioma.

 

Un colore di capelli sbagliato è un problema che va risolto al più presto, in modo tale da poterti sentire quanto prima nuovamente a tuo agio. Sono varie le ragioni per cui potresti aver ottenuto una tinta mal riuscita e disomogenea. Magari la colorazione è stata applicata in maniera scorretta, oppure il colore dei capelli scelto in precedenza ha influenzato il processo. Oppure, durante l’applicazione della tinta forse erano presenti residui di prodotti modellanti sui capelli, o, ancora, è possibile che i tuoi capelli abbiano una struttura irregolare. Ma indipendentemente dalla causa, l’importante è trovare un pronto rimedio.

Prima di tutto: modifica il colore

Per rimediare a una tinta sbagliata, prima di tingere i capelli nuovamente, è opportuno lavarli con uno shampoo esfoliante o ristrutturante, ideale per capelli trattati. A questo punto si può rifare la tinta, possibilmente utilizzando lo stesso prodotto usato in precedenza per colorare i capelli. Se, però, desideri utilizzare una tinta più scura, riduci il tempo di applicazione così da evitare il più possibile sgradite stratificazioni di colori.

Cosa fare in caso di colore non uniforme e troppo scuro

Se tingi regolarmente i capelli, ti sarà capitato di notare che ogni colorazione risulta sempre più scura. Per porre rimedio a una tinta sbagliata, nel caso di colorazioni permanenti o tinte intense, dovresti applicare il colore prima sulle punte e solo alla fine sul resto della tua chioma. Importante è anche rimuovere ogni residuo della tinta precedente, di modo da evitare un accumulo di pigmenti sulle estremità dei capelli. Per farlo, fai degli impacchi prima dello shampoo con il burro di karité: il colore tenderà a sbiadire sempre più.

 

È bene notare che la parte finale dei capelli lunghi ha la tendenza a essere più porosa, di conseguenza assorbe una quantità maggiore di pigmenti. Per questo motivo, occasionalmente puoi regalarti un trattamento nutriente come una maschera che ti aiuterà a proteggere il colore. Così non dovrai più temere una tinta di capelli sbagliata e il colore risulterà omogeneo. Durante i lavaggi successivi, utilizza dei prodotti per capelli colorati, specialmente il balsamo, che farà apparire i tuoi capelli ancora più radiosi.

Tinta sbagliata sui capelli corti

Una tinta sbagliata può mettere in difficoltà anche chi ha i capelli corti. Se si ha necessità di eliminare le differenze di colore, causate dal maggiore assorbimento di pigmenti nella parte finale del capello, un modo abbastanza radicale ma efficace è quello di tagliare le lunghezze. Infatti spuntando le estremità e le doppie punte si garantisce una tinta omogenea.