Donna con lunghi capelli scuri e undercut
Hairstyling | Undercut

Il taglio undercut: una lunga storia di stile

 

David Bowie aveva già reso celebre il taglio di capelli undercut negli anni 80: una parte della chioma viene rasata quasi a zero mentre i capelli sulla sommità della testa rimangono lunghi. Ma come si esegue esattamente questo taglio? E cosa differenzia l’undercut dal sidecut?

 

Che cos’è l’undercut?

Solo qualche anno fa, i tagli di capelli undercut e sidecut erano tipici della scena underground punk, metal e gothic, spesso abbinato a lunghe creste. Oggi, invece, undercut e sidecut sono sempre più diffusi e l’ex acconciatura da ribelle è ora niente meno che uno dei tanti tagli classici. In un taglio undercut, una sezione di cuoio capelluto di diversi centimetri viene rasata al di sopra delle orecchie e intorno alla testa. I capelli sulla calotta rimangono invece lunghi. Nel taglio rasato laterale, o sidecut, la rasatura viene effettuata soltanto da un lato fin sopra l’orecchio. La modella Alice Dellal è stata una delle prime celebrità a scegliere questo tipo di acconciatura estrema.

 

La presenza di un'area rasata sulla testa aggiunge quel pizzico di pepe in più ad un'acconciatura, soprattutto se il resto dei capelli sono lunghi, magari anche oltre le spalle. Ma ricorda: anche se il taglio undercut sembra semplice da realizzare, dovresti affidarti esclusivamente a parrucchieri molto esperti in questa tecnica. Dopodiché, potrai prenderti cura da sola della tua acconciatura, passando con un tagliacapelli sulla zona rasata ogni due settimane. Chiedere a un’amica con una buona manualità di aiutarti può essere un’alternativa comoda e divertente.

 

Se hai i capelli corti, puoi cogliere l’occasione per sfoggiare un tipico bowl cut nella parte superiore della testa. Oppure puoi lasciare un pixie scalato. Se invece i tuoi capelli sono lunghi puoi davvero sbizzarrirti e decidere di mostrare o meno la rasatura a tuo piacimento, con righe laterali, al centro o capelli raccolti.

 

Tieni presente che, una volta effettuata la scelta dell’undercut, tornare alla “normalità” non sarà un percorso breve né agevole: come immaginerai, infatti, soprattutto se i tuoi capelli sono lunghi, potrebbero essere necessari dei mesi, nella migliore delle ipotesi, perché i capelli rasati raggiungano la lunghezza degli altri capelli. Nel frattempo saranno oltretutto particolarmente difficili da gestire, non appena supereranno i pochi centimetri. Quindi, anche se l’undercut è sicuramente un bellissimo taglio, è sempre bene tenere presente il tempo di recupero qualora si decida di cambiare di nuovo. Purtroppo, a differenza del sidecut, per il quale è possibile effettuare una finta rasatura laterale, per l’undercut la zona grigia non esiste: bisogna per forza osare!

Taglio undercut: chi può permetterselo?

I tagli undercut stanno particolarmente bene alle donne con un viso ovale dai tratti delicati, meno a chi ha i lineamenti pronunciati. Se hai i capelli molto sottili o fragili, rasarne una porzione anche piccola per fare un taglio undercut potrebbe non essere una buona idea, poiché diminuirebbe ulteriormente il volume della tua chioma.

 

L’undercut è invece perfetto per togliere volume qualora i tuoi capelli siano troppo folti e ingestibili. E se poi una bella mattina non hai voglia di mostrare al mondo la rasatura, ti basterà pettinare i capelli con la riga laterale e nessuno se ne accorgerà.

Scopri: Sidecut Undercut