Donna con maglione grigio e capelli color nocciola lunghi e ondulati
Colorazione | Castano

Capelli color nocciola: la rivincita dell’autunno

 

Il color nocciola riporta ai colori autunnali, alla calda luce che segna la fine dell’estate. Il colore castano nocciola dà un effetto estremamente naturale e sono in molti ad avere per natura questo colore. Se non appartieni a questo gruppo e vuoi provare la tinta nocciola, non ti resta che scoprire di più!

 

Capelli color nocciola: il castano autunnale per eccellenza

Il castano è un colore molto diffuso, ma le sue tonalità sono talmente variegate – tonalità calde e fredde, chiare e scure – che le distinzioni sono d’obbligo.

Per menzionare alcune tra le tonalità di castano più in voga, possiamo certamente menzionare il bronde, il brunette e il mogano.

Colore di capelli castano nocciola: a chi sta bene?

Il colore di capelli nocciola va bene per tutti: infatti se hai i capelli biondi, il contrasto con le sopracciglia non è così forte come con un castano scuro o dei capelli neri. Puoi sempre decidere di sfumare le sopracciglia con un tono leggermente più scuro. Allo stesso modo, se sei mora un castano nocciola con delle sopracciglia più scure non stonerà particolarmente, anche se creerà un effetto di contrasto che deve piacere. Tieni conto che gli occhi risaltano particolarmente per contrasto, per cui se hai occhi molto chiari o molto scuri, risalteranno in particolar modo con un colore intermedio, come il nocciola.

 

Il colore nocciola è un colore caldo, per cui conviene tenere conto anche del colore della propria carnagione. Hai un tono di carnagione caldo? I capelli color nocciola ti staranno sicuramente benissimo! La carnagione calda stona infatti un po’ con colori freddi, quali il castano cenere o il biondo cenere. Le carnagioni fredde invece si abbinano benissimo a tutti i colori di capelli, sia freddi che caldi.

Cura dei capelli castano nocciola

Se hai deciso di effettuare una tinta castano nocciola a partire da un colore diverso, ti troverai sicuramente alle prese con il problema della ricrescita. Mentre una tinta bionda regge tranquillamente una ricrescita più scura, il castano ha bisogno di più cure, sia che la base sia più chiara che più scura. Se non vuoi ricorrere alla tinta ogni 2-3 settimane, puoi sempre utilizzare un ritocco ricrescita e poi intervenire con una vera e propria tinta dopo un mese o due. Inoltre tieni conto che i capelli tinti da una parte risulteranno più spessi, il che può essere un bene per chi li ha fini, dall’altra hanno bisogno di più cure perché il trattamento chimico è aggressivo sul capello e necessita di cure appropriate. Puoi optare ad esempio per una linea di colorazione naturale, come 100% Vegetal, oppure utilizzare una linea specifica di prodotti – shampoo, balsamo e maschera – che contribuiscano a mantenere il capello brillante e vitale.

Scopri: Castano