Donna con capelli lunghi, neri e curati
Colorazione | Quale colore di capelli

Cambiare colore di capelli: trovare la giusta misura per il nuovo look

 

Ci sono dei momenti in cui si sente l’esigenza di cambiare il colore dei capelli e spesso si opta per scelte radicali. Ma è consigliabile un simile passo? Continua a leggere per scoprire quale colore dei capelli scegliere per ottenere l’effetto desiderato e fare un figurone con il tuo nuovo look.

La tentazione di dare un taglio netto e di cambiare completamente colore di capelli è forte, ma non sempre si rivela la scelta più azzeccata. Infatti sarebbe sempre meglio scegliere un colore che più si adatta alla propria carnagione e al colore naturale dei capelli. Anche se chi ha i capelli chiari, può facilmente passare a un colore scuro, non è detto però che sia la scelta migliore in base al colore della propria pelle e del proprio look in generale. Per evitare di pentirti della decisione presa, ti sveliamo alcuni accorgimenti da prendere prima di cambiare colore dei capelli.

5 consigli da tenere a mente prima di cambiare colore dei capelli

Mentre rifletti su quale colore dei capelli scegliere, ti offriamo alcuni spunti da considerare quando si tratta di cambiare colore ai capelli, che ti potranno essere d’aiuto nella scelta.

 

1.       Non tutti i colori stanno bene a tutte: chi una pelle chiara e occhi chiari farebbe meglio a scegliere una colorazione ramata o un colore intenso, in modo da mettere maggiormente in evidenza la propria figura. Invece, chi ha carnagione e occhi scuri può optare per castani intensi o capelli neri, ma anche un biondo platino andrà bene. Quindi per scegliere il colore giusto bisogna considerare la propria carnagione e gli occhi, evitando di compiere scelte arbitrarie basate ad esempio sui colori più in voga del momento.

 

2.       Il giusto colore per il giusto taglio di capelli: è possibile armonizzare il proprio taglio con il colore scelto, tenendo ad esempio a mente che per un taglio pieno si adatta maggiormente un colore intenso, mentre in caso di capelli scalati è meglio schiarire alcune parti per mettere in risalto la scalatura. Se porti ad esempio un caschetto asimettrico (ma lo stesso vale per qualsiasi altro taglio di questo tipo) puoi pensare di schiarire la parte più lunga con il balayage, lasciando quella più corta di un colore scuro.

 

3.       Un colore di capelli il più possibile naturale: per evitare inciampi di stile, sarebbe meglio scegliere un colore che più si avvicina a quello naturale, così si otterrà un effetto armonico con il resto del viso e la propria carnagione, senza stravolgimenti forzati e che potrebbero risultare troppo artificiosi.

 

4.       Curare i capelli tinti frequentemente: si sa che i capelli colorati richiedono più cure e per questo dovrai fare particolare attenzione alla ricrescita e pensare di tagliare i capelli più frequentemente, soprattutto se porti un taglio corto. Infatti cambiare colore dei capelli è facile, ma bisogna sempre pensare al dopo e a come mantenere un look e un colore perfetti, anche dopo una settimana dalla tinta.

 

5.       Usare prodotti adatti: un cambiamento del colore dei capelli porta con sé nuove routine di bellezza, indispensabili per te e soprattutto per i tuoi capelli. Utilizza sempre uno shampoo per capelli colorati e coccolati spesso con delle maschere idratanti. Solo così i tuoi capelli rimarranno sani e forti, malgrado la tintura.

Consigli per un cambiamento radicale del colore dei capelli

Seppur sia sconsigliato passare a un colore di capelli completamente diverso, in alcuni casi si possono ottenere ottimi risultati anche se si opta per un cambiamento radicale del colore dei capelli. Ti forniamo perciò alcuni consigli al riguardo.

 

·       Se vuoi i capelli più scuri, prima di cambiare radicalmente con una colorazione permanente potresti testare il nuovo colore con una colorazione temporanea o semi permanente.

 

·       Per essere più sicura del risultato che otterrai con la tinta, puoi provare il colore nuovo con l’utilizzo di una parrucca o aiutandoti con una delle tante app apposite per smartphone.

 

·       I tagli di capelli corti lasciano più libertà di sperimentazione. Se il primo risultato non dovesse essere soddisfacente, niente vieta di poter ricolorare i capelli subito. I capelli di un taglio corto hanno solitamente non più di sei mesi ed essendo così “giovani” resistono meglio ai trattamenti coloranti e alle decolorazioni ripetute.

 

·       Le donne castane che vogliono diventare bionde non hanno motivo di esitare a condizione che i capelli non siano stati sottoposti a trattamenti chimici per diventare definitivamente ricci o lisci. La colorazione dei capelli trattati chimicamente richiede le competenze di un professionista.

 

·       Le bionde naturali possono facilmente tingere i capelli di castano. Hanno la possibilità di utilizzare sia morbide spume coloranti sia tinte intensive per capire l’effetto che il color castano avrà nel loro look. Come regola di base, dovresti far passare almeno una settimana e diversi shampoo tra due risciacqui coloranti fatti in casa.

 

·       Le donne castane diventate bionde ossigenate devono rivolgersi a un professionista per poter tornare al loro colore naturale. È molto difficile prevedere in che modo i pigmenti del colore nuovo possano interagire con i capelli trattati chimicamente. Fare eseguire il cambiamento a un professionista aumenta ovviamente le probabilità di successo.