Donna con capelli sfumati
Colorazione | Trend

Capelli sfumati: luci e riflessi sui tuoi capelli

 

Negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede i capelli sfumati. Questo perché si tratta di una tinta meno radicale, che crea dei riflessi naturali sui capelli e non c’è il rischio di dover preoccuparsi della ricrescita. Si adattano anche ai capelli corti e possono essere sfumate anche solo le punte; in più non è raro sfumare i capelli già tinti con altri colori. I capelli sfumati offrono molteplici possibilità e conferiscono un tocco di freschezza al tuo look, perfetto per l’estate! Scopri di più.

Stai cercando un nuovo look fresco e accattivante? Sia che tu abbia già i capelli tinti sia che tu pensando di aggiungere dei riflessi naturali alla tua chioma, i capelli sfumati potrebbero fare al caso tuo. Infatti sfumando i capelli otterrai dei riflessi naturali che si adattano bene al tuo look e non dovrai più temere il momento della ricrescita. Ma come si realizzano i capelli sfumati? Ti indichiamo le tecniche più comuni e come passare a dei capelli sfumati fai da te.

Capelli sfumati: tipi e tecniche

Donna vista da dietro con capelli castani e riflessi biondi
© Stocksy

Le varietà di capelli sfumati non hanno limiti: l’importante è scegliere la tecnica giusta per sfumare i tuoi capelli. Il metodo più classico è lo shatush, che si concentra sul contrasto di colore tra radici e punte. In questo modo manterrai il tuo colore naturale o la tintura alla radice e applicherai i capelli sfumati sulle punte. Il risultato: un effetto bicolore davvero trendy!

Se vuoi puntare tutto sull’effetto naturale, i capelli ombrè ti permetteranno di raggiungere questa naturalezza e dire finalmente addio al problema della ricrescita. Per una schiaritura ancora più leggera, puoi invece prendere in considerazione il sombrè. Queste due tecniche sono perfette per realizzare capelli sfumati biondi e castani.

Tra gli altri metodi per ottenere i capelli sfumati si annoverano i colpi di sole e anche la nuova colorazione bronde, un mix di sfumature castane e bionde, che si abbinano anche in caso di capelli sfumati colorati. Se vuoi ottenere delle sfumature rosse, puoi optare per il broux.

Per concludere non sono da dimenticare le tecniche del layage e del balayage, che si concentrano sulla realizzazione di capelli sfumati sulle punte. Tutti questi metodi si applicano benissimo ai capelli lunghi, ma vedere capelli sfumati corti è tutt’altro che insolito: taglio pixie, bob e caschetti mossi si abbinano bene a sfumature con colori audaci o con tonalità del colore principale nel resto della capigliatura. Mantenere dei capelli sfumati colorati alle radici e poi sfumare il resto della capigliatura sulle punte è una tendenza molto in voga anche per chi ha i capelli corti.

Capelli sfumati fai da te

Chi ha un po’ di manualità ed è già abituata a farsi la tinta in casa, non avrà grandi difficoltà a realizzare dei capelli sfumati fai da te. Infatti esistono dei prodotti appositi anche per questo: è possibile scegliere una tintura che una volta applicata farà apparire le punte dei capelli più chiare oppure usare un prodotto schiarente per creare capelli sfumati sulle punte. In generale basterà lavare i capelli, pettinarli per bene e una volta asciutti, passare all’applicazione del prodotto schiarente scelto e attendere il tempo necessario alla schiaritura dei capelli. Ecco che avrai realizzato i tuoi capelli sfumati fai da te!

Scopri: